• Garanzia 30 giorni soddifatti o rimborsati

    Garanzia 30 giorni soddifatti o rimborsati

  • Spedizione gratuita per gli ordini sopra i 50€

    Spedizione gratuita per gli ordini sopra i 50€

  • Le consegne si effettuano ogni giorno

    Le consegne si effettuano ogni giorno

  • Tutto per l'inglese

    Tutto per l'inglese

Reported speech = Discorso indiretto

Nella scheda in alto a destra ("Compiti") troverete GRATUITI gli esercizi interattivi per il capitolo:
"Reported speech = Discorso indiretto"

Il discorso indiretto inglese si usa quando vogliamo riportare qualcosa che qualcuno ha detto. Nel discorso indiretto in inglese bisogna prestare attenzione all’adattamento dei pronomi, dei tempi verbali e delle espressioni temporali:

  • Jim said: “I like your house.” = Jim disse: “Mi piace la tua casa.”
  • Jim said that he liked my house. = Jim disse che gli piaceva la mia casa.

CONSOLIDATE LA CONOSCENZA DEL PRESENTE CAPITOLO (DISCORSO INDIRETTO INGLESE) CON L’AIUTO DEL LIBRO

1. FRASI AFFERMATIVE E NEGATIVE

Quando il verbo nella frase principale è al “Past Simple”, il verbo nella frase secondaria è usato in un tempo precedente (1.1.). Quando il verbo nella frase principale è al presente, futuro o “Present Perfect”, il tempo nella frase secondaria non cambia (1.2.).

 

1.1. Il verbo della frase principale è al passato:

  • Matej said: “I don't know him.” = Matej disse: Non lo conosco.
  • Matej said that he didn't know him. = Matej disse che non lo conosceva.

Per un’ulteriore descrizione di come cambiano i tempi (oltre ai tempi si trasformano anche gli avverbi e i pronomi) osservare le tabelle che seguono.*

 

1.2. Il verbo nella frase principale è al presente, futuro o "Present Perfect":

  • She always says: “Everything will be just fine.” = Lei dice sempre: Tutto andrà bene.
  • She always says that everything will be just fine. = Lei dice sempre che tutto andrà bene.
  • I am sure that he will say: “I know what you mean.” = Sono sicuro che dirà: So a cosa stai pensando.
  • I am sure that he will say that he knows what I mean. = Sono sicuro che lui dirà che sa a cosa sto pensando.
  • He has just inquired: “How long have you lived here?” = Lui ha appena chiesto: Da quanto tempo vivi qui?
  • He has just inquired how long I have lived there. = Ha appena chiesto da quanto tempo vivo qui.

 

*Quando il tempo nella frase principale è il “Past Simple”, il tempo nella frase subordinata si modifica nel modo seguente:

Il cambiamento dei tempi

 

 

Present Simple

Past Simple

Past Simple

Past Perfect

Present Perfect

 

 

Past Perfect

 

 

will

Would

Esempi del cambiamento dei verbi

 

 

am/are/is

was/were

was/were

had been

has been

 

 

had been

 

 

 

Esempi del cambiamento dei tempi "Continious" (Present/Past/Perfect Continuous)

 

 

Pagolo: "I'm cooking Mexican food."

Pagolo said that he was cooking Mexican food.

Pagolo: "I was cooking Mexican food."

Pagolo said that he had been cooking Mexican food.

Pagolo: "I have been cooking Mexican food."

 

 

Pagolo: "I had been cooking Mexican food."

 

 

Esempi del cambiamento dei tempi "Simple"

 

 

Pagolo: "I cook Mexican food."

Pagolo said that he cooked Mexican food.

Pagolo: "I cooked Mexican food."

Pagolo said that he had cooked Mexican food.

Pagolo: "I have cooked Mexican food."

 

 

Pagolo: "I had cooked Mexican food."

 

 

Pagolo: "I will cook Mexican food."

Pagolo said that he would cook Mexican food.

Esempi del cambiamento dei verbi modali (si modifica solo il verbo “can”, gli altri verbi modali non cambiano)

 

 

Pagolo: "I can cook Mexican food."

Pagolo said that he could cook Mexican food.

Pagolo: "I must cook Mexican food."

Pagolo said that he must cook Mexican food.

 

CONSOLIDATE LA CONOSCENZA DEL PRESENTE CAPITOLO (DISCORSO INDIRETTO INGLESE) CON L’AIUTO DEL LIBRO

Anche le espressioni di tempo devono essere modificate:

  • Stefano: "I cooked Italian food last week." = Stefan: “La settimana scorsa ho cucinato del cibo italiano.”
  • Stefano said that he had cooked Italian food the week before. = Stefano disse che aveva cucinato del cibo italiano la settimana precedente.

 

Cambiamento delle espressioni temporali:

 

this (evening)

that (evening)

today/this day

that day

these (days)

those (days)

now

then

(a week) ago

(a week) before

last weekend

the weekend before / the previous weekend

here

there

next (week)

the following (week)

tomorrow

the next/following day

 

Cambiamento dei pronomi personali

 

Nel discorso indiretto cambiano anche i pronomi personali:

  • Mateja: “I can't wait for you to come.” = Mateja: Non vedo l’ora che vieni.

Se si vuole riferire qualcosa a qualcun altro:

  • Mateja said that she could not wait for me to come. = Mateja disse che non vedeva l’ora che venissi.

 

2. RIFERIRE LE FRASI IMPERATIVE

 

Ordine (tell + to + infinito)

Divieto (tell + not to + infinito)

My teacher: "Finish the homework by Friday."

My teacher: "Don't be late."

The teacher told me to finish the homework by Friday.

The teacher told me not to be late.

 

3. RIFERIRE LE FRASI INTERROGATIVE

 

Nel momento in cui le domande vengono riferite, non si ha più frasi interrogative, ma affermative, così anche l’ordine degli elementi della frase cambiano.

L’ordine degli elementi della frase nelle forme interrogative è il seguente:

verbo ausiliare + soggetto.

  • Mojca asked: “Where does he come from?” = Mojca chiese: “Da dove viene lui?”

Nella forma interrogativa si ha il verbo ausiliare “does” seguito dal soggetto “he”.

Quando si riferisce una domanda, l’ordine degli elementi nella frase è lo stesso delle frasi affermative, quindi prima il soggetto e poi il verbo:

  • Mojca asked where he came from. = Mojca gli chiese da dove veniva.

Al posto del verbo ausiliare “does” si ha la forma affermativa.

 

3.1. Domande con i pronomi interrogativi

 

Se la domanda inizia con i pronomi interrogativi (why, how, where, when, who) si forma nel seguente modo:

  • Nataša: "Why are you so calm?" = Nataša: “Perché sei cosi calmo?”
  • Nataša asked me why I was so calm. = Nataša mi chiese perché ero così calmo.

Il pronome interrogativo “why” si ripete (invece di “why” si può avere: who(m), when, how, where, which, whose, what) seguito dalla frase che ha lo stesso ordine delle parole delle forme affermative.

 

3.2. Domande senza i pronomi interrogativi

 

La risposta è “si/no” e le domande non vengono introdotte con i pronomi interrogativi (who(m), when, how, where, which, whose, what) ma con i verbi ausiliari (do/does/am/are/is/did/have/had):

  • Ceri: "Do you like studying Italian with me?" = Ceri: “Ti piace studiare l’italiano con me?”
  • Ceri asked me whether (/if) I liked studying Italian with her. = Ceri mi chiese, se studiavo volentieri l’italiano con lei.

Quando si riferiscono le domande senza i pronomi interrogativi, ci aiutiamo con “whether” o “if” seguiti dalla frase che ha lo stesso ordine delle parole delle frasi affermative.

  • Scegliere le parole appropriate per completare il discorso indiretto 3 Risolvi
  • Completare il discorso indiretto con le forme verbali adeguate 1 Risolvi
  • Completare il discorso indiretto con le forme verbali adeguate 3 Risolvi
  • Completare il discorso indiretto con le forme verbali adeguate 2 Risolvi
  • Scegliere le parole appropriate per completare il discorso indiretto 2 Risolvi
  • Scegliere il discorso indiretto appropriato 4 Risolvi
  • Scegliere il discorso indiretto appropriato 3 Risolvi
  • Scegliere il discorso indiretto appropriato 2 Risolvi
  • Scegliere le parole appropriate per completare il discorso indiretto 1 Risolvi
  • Scegliere il discorso indiretto appropriato 1 Risolvi
  • Cambiare gli avverbi e i pronomi dimostrativi nel discorso indiretto Risolvi
La nostra offerta